Close

Ansia, le sue sfaccettature – Parte 2: il Disturbo d’ansia da separazione.

Ansia – Parte 2 – Disturbo d’ansia da separazione

Ansia – La paura di essere lasciati da soli e di separarsi dalle figure che si prendono cura di noi ha, al pari di tutte le altre emozioni, un fondamentale valore adattivo, in quanto ci consente di rimanere sempre accanto a chi è in grado di proteggerci dall’ “estraneo”, tutelando in questo modo la nostra integrità.
Pian piano che si cresce si impara a staccarsi progressivamente dalle figure di riferimento, riuscendo generalmente a gestire in modo sereno i distacchi nella consapevolezza di potersela cavare da soli e di poter contare su di loro in caso di bisogno.sintomi depressione, disturbo bipolare, psicologo firenze, psicoterapeuta firenze, ansia sintomi, ilaria visconti
Purtroppo, spesso, ciò non avviene e, per alcuni, separarsi dalle figure significative può generare un’ansia talmente intensa da non riuscire ad allontanarsi da tutte quelle persone o quelle circostanze che fanno sentire protetti, limitando, talvolta in maniera molto significativa, la propria libertà personale.

Quali sono i tipici timori di chi soffre di ansia da separazione?

Le persone che soffrono di ansia da separazione provano, come già spiegato, un disagio eccessivo e ricorrente quando si verifica (o, addirittura, quando anche solo viene prevista) una separazione da casa o dalle principali figure di attaccamento.
Ma non solo.
Le preoccupazioni sperimentate sono relative anche al timore che le figure da cui dipendono possano morire e ciò avviene soprattutto nelle circostanze in cui si allontanano da loro. Proprio questo timore li spinge a ricercarli continuamente per sapere dove si trovano e cosa stanno facendo, provando un’ansia talmente intensa da minare la propria serenità durante tutto il periodo del distacco.sintomi depressione, disturbo bipolare, psicologo firenze, psicoterapeuta firenze, ansia sintomi, ilaria visconti
La preoccupazione relativa ad eventi imprevisti è presente anche verso di sè: in particolare sono frequenti timori rispetto al perdersi, all’essere rapiti o abbandonati nonchè essere vittime di incidenti che impedirebbero loro di ritrovare le proprie figure di riferimento.
Lo stare da soli viene vissuto come un evento minaccioso per cui difficilmente trascorrono tempo in solitudine o riescono ad organizzare gite o situazioni in cui si prevedono allontanamenti dal luogo ritenuto sicuro per periodi relativamente lunghi.
Le paure e le ansie sperimentate emergono, di frequente, attraverso i sogni che tendono a riprodurre temi catastrofici quali, ad esempio, distruzione dell’intera famiglia durante un incendio, incidenti stradali o omicidi.

Come capire se soffro di ansia da separazione?

La sintomatologia tipica dell’ansia da separazione tende ad emergere nell’età infantile.
Va sicuramente tenuto conto del fatto che tutti i bambini provano un senso di timore qualora vengano allontanati dai genitori ma, nonostante questo, quando ci si trova di fronte ad un disturbo vero e proprio, si notano da subito segnali che mettono in risalto un’apprensione esagerata in tutte le circostanze che prevedono distacchi.
Il senso di apprensione è talmente continuativo e forte da sfociare, non di rado, in disturbi psicosomatici che, negli adulti, sono relativi prevalentemente a sintomi cardio-vascolari quali, ad esempio, palpitazioni, vertigini e sensazioni di svenimento.
L’impatto che tutto questo ha sulla vita di chi ne soffre è assolutamente limitante, impedendo, non di rado, di svolgere una vita autonoma sia nell’ambito relazionale che lavorativo nonchè sociale.

Cosa fare?

Quando ci si trova di fronte ad un disturbo di ansia da separazione si osservano, tendenzialmente, periodi di peggioramento ed altri di remissione.
Durante i periodi di forte stress, per esempio, com’è facile attendersi, la sintomatologia si fa maggiormente acuta.
Si può ipotizzare che, alla base della problematica sia presente una personalità fobica e, pertanto, nel caso in cui gestire le continue preoccupazioni diventi troppo difficile ed i timori si fanno talmente forti da minare la propria indipendenza si può decidere di iniziare un percorso psicoterapeutico teso a comprendere le motivazioni sulla base delle quali si sono strutturati i sintomi, dargli un significato ed imparare a gestirli, impadronendosi di modalità adatte a gestire i distacchi in tranquillità e godere della propria libertà.

Riferimenti bibliografici:

  • American Psychiatric Association (2013). Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, DSM-5. Tr. ita. (2014). Raffaello Cortina: Milano.


Leggi qualche articolo di Ilaria Visconti…

Bibliografia consigliata


Ilaria Visconti

sintomi depressione, disturbo bipolare, psicologo firenze, psicoterapeuta firenze, ansia sintomi, ilaria viscontiMi chiamo Ilaria Visconti e sono una Psicologa Firenze e Psicoterapeuta Firenze che svolge attività di libera professionista. Sono specializzata in Psicoterapia Comparata e mi occupo di ogni problematica di pertinenza psicologica.
In particolare, mi occupo di sintomi d’ansia ad ampio spettro (dall’ansia sintomi generalizzata, all’ansia sintomi sociale ai disturbi psicosomatici) e di ciò che attiene alla sfera dei disturbi dell’umore (sintomi depressione, maniacali e disturbo bipolare).
Utilizzo una modalità di lavoro tesa ad accogliere ogni persona nella sua unicità, cercando attuare un intervento “ritagliato” sull’individuo.
I campi affrontati sono: sintomi depressione, disturbo bipolare, ansia sintomi, psicologo firenze, psicoterapeuta firenze.

sintomi depressione, disturbo bipolare, psicologo firenze, psicoterapeuta firenze, ansia sintomi, ilaria visconti

Condividi: