Consulenza Tecnica di Parte (CTP)

Il Giudice istruisce una Consulenza Tecnica d’Ufficio (CTU)nel momento in cui nomina un esperto e lo incarica di valutare gli aspetti tecnici della causa. In tali circostanze le due parti possono nominare ciascuna il proprio Consulente Tecnico di Parte (CTP) che nelle cause per la separazione coniugale è uno psicologo.
Lo psicologo Consulente Tecnico di Parte ha un ruolo molto importante nelle cause di separazione coniugale, in quelle circostanze cioè in cui il Giudice deve prendere una decisione relativa all’affidamento congiunto o esclusivo dei figli minorenni e alle modalità con cui farlo.
Il suo ruolo è quello di presenziare ai lavori peritali vigilando su metodo e correttezza deontologica del CTU, analizza ed interpretare il materiale emerso dai colloqui e dagli eventuali test psicodiagnostici somministrati dal CTU e può decidere di presentare, terminati i lavori peritali, una relazione contestuale a quella stesa dal CTU della quale il giudice è tenuto a prendere in considerazione.
Inoltre il CTP può, collaborando con l’ avvocato, costruire una strategia nel procedimento giudiziario e aiutare il soggetto a comprendere il significato e lo scopo dei lavori peritali cercando di contenere dubbi e preoccupazioni che frequentemente emergono in queste circostanze.
Aiuta infine il CTU a veicolare i messaggi risolutivi che il lavoro peritale suggerisce e a tal fine lavora col cliente anche al di fuori dei lavori peritale promossi dal CTU.