Vivi le difficoltà come opportunità, sviluppa la resilienza!

resilienza2.jpg

Non tutte le persone si rapportano e affrontano le difficoltà allo stesso modo, in particolare alcune possiedono una qualità fondamentale, la resilienza, che li porta a vivere le crisi non come limiti ma, al contrario, come importanti risorse.
Ed è così che le persone resilienti, indipendentemente dalle difficoltà incontrate nel corso del proprio sviluppo, sono in grado di condurre una vita serena in quanto anziché spaventarsi di fronte agli imprevisti, li affrontano con coraggio traendone il meglio, uscendone arricchite.
Tendenti all’ ottimismo non temono le responsabilità, che si assumo senza fatica perché confidano nelle proprie capacità ma, nonostante questo, non hanno problemi a chiedere aiuto quando si rendono conto di averne bisogno.
La resilienza, concetto fondamentale in psicologia, può essere definita come la capacità di non piegarsi in seguito a situazioni complesse o dolorose ma di uscirne, al contrario, più forti di prima.
La cattiva notizia è che non tutte le persone possiedono questa fantastica caratteristica, quella buona è che si può imparare a svilupparla. In che modo?

♦ ROMPI COL PASSATO ♦

Restando bloccato al passato rischi di alimentare la crisi, anziché superarla. Soltanto una volta liberato dal peso di ciò che era e non è più ed aver realizzato ed accettato che non si può fare niente per cambiare le cose, è possibile raccogliere tutte le energie per andare avanti permettendo a te stesso di dare una svolta alla tua vita.

♦ PRENDITI LA RESPONSABILITÀ DELLE TUE AZIONI ♦

Attribuire la colpa delle situazioni spiacevoli ad eventi esterni, che si tratti del destino, della sfortuna o di altre persone, è una reazione piuttosto comune perché toglie dalla responsabilità dell’ errore e sposta la colpa da sé a qualcos’ altro. Purtroppo, però, ciò non favorisce la crescita personale perché, privilegiando una posizione di passività, impedisce di mettersi in discussione e diventare quindi artefici del proprio destino, per questo è importante prendersi la responsabilità dei propri errori.

♦ PONITI DEGLI OBIETTIVI ♦

Per imparare a sviluppare la resilienza è fondamentale porsi degli obiettivi da conseguire.
Puntare al raggiungimento di un traguardo permette infatti sia di evitare il senso di disorientamento che si prova quando si affrontano periodi di incertezza o di insoddisfazione che, cosa importantissima, di aprire la mente e quindi i propri comportamenti, a nuove strade.

♦ TROVA UN SUPPORTO EMOTIVO ♦

Che si tratti di un partente, di un partner, di un collega o di un amico, è importante avere intorno qualcuno che possa fornire appoggio nel momento del bisogno. Essere resilienti, non significa riuscire a risolvere tutto da soli, ma piuttosto saper chiedere aiuto quando i dubbi, i timori e le incertezze prendono il sopravvento, minando la capacità di risolvere i problemi.

♦ NON AVER PAURA DELLE NOVITÀ ♦

Le novità spaventano un po’ tutti, non essendo note, infatti, rimandano ad una sensazione di incertezza ed instabilità che non fa sentire protetti. Sebbene tutti temano il nuovo e l’ incerto, in certi casi il timore è talmente grande da superare di gran lunga la fiducia in sé, impedendo di crescere. La persona resiliente, sebbene spaventata di fronte a ciò che non conosce, non permette alla paura “di avere la meglio”, ma la usa per mettersi in guarda dai rischi, facendosi spingere avanti dalla curiosità e agendo con coraggio.resilienza3.jpg

Non è mai troppo tardi per impadronirsi di questa competenza ed è fondamentale imparare a farlo per potersi godere appieno la vita. Sforzati, quindi, di far pace col passato, assumiti la responsabilità della tua vita, poniti degli obiettivi e raggiungili senza angoscia..e prenditi, ogni tanto, una pausa per osservare e gioire di ciò che sei riuscito a raggiungere.

Buon lavoro! 🙂

Riferimento Bibliografico:
– Huber, M. (2009), La strategia dell’ orso bianco. TEA Pratica, Luglio 2009, Milano.

Condividi: